Dicembre 5, 2020
  • 3:46 pm Nuovi sbarchi di migranti ed emergenza COVID-19
  • 12:30 pm T Max 530, non solo potenza, elogio della leggerezza
  • 1:44 pm Il Broker Plus500 è una valida piattaforma o una truffa?
  • 12:07 pm La psicologia del giocatore di poker
  • 10:08 am Guadagnare online? Prova Linkbucks

Come già si sapeva l’emergenza dei migranti sarebbe tornata a far capolino, ciò che rende ancora più complicata la situazione è che molti dei migranti che sono sbarcati nelle coste italiane siano positivi al COVID-19.

Non mancano le proteste da parte di alcuni cittadini italiani, tanto che alcuni cittadini hanno dichiarato di voler sporgere anche denuncia.

La situazione si sta facendo sempre più complicata.

Sono 28 i migranti sbarcati a Roccella Jonica affetti da COVID-19, le persone provengono dal Pakistan, sono stati di conseguenza smistati nei centri di accoglienze e messi in isolamento, questi fatti assai spiacevoli per tutte le parti, portano ancora più tensione nella Nazione.

Purtroppo le storie dietro i migranti sono spesso dolorose e di privazione dei diritti umanitari, a Roccella ci sono anche molti ragazzi senza genitori, ma non è tutto perché tra questi ragazzi ci sono 5 positivi al COVID-19.

La Governatrice della Calabria chiede una nave da crociera per ospitare gli infetti, la nave rimarrebbe ancorata al porto di Agrigento.

Nel frattempo il Ministero dell’Interno e il Ministero delle Infrastrutture stanno valutando l’ipotesi di avviare una procedura d’urgenza per individuare una seconda nave destinata ai periodi di quarantene dei migranti, inoltre si sta cercando di rafforzare i presidi di sorveglianza delle strutture attualmente utilizzate per l’isolamento dei migranti, le strutture ipotizzate sono il Celio, le Cecchignola e le varie strutture militari dismesse.

La situazione è sempre più accesa e si pensa ad una massiccia seconda ondata della pandemia, arginare sia i focolai interni che quelli esterni è essenziale per non rientrate nel Loop del lockdown.

Secondo i dati raccolti nello scorso anno sono arrivate in modo clandestino 3.165 persone, invece dall’inizio del 2020 sono arrivate bene 8.087 persone, il picco è stato registrato venerdì 10 luglio con 395 migranti sbarcati.

L’arrivo dei migranti è coinciso con il rialzo della curva dei contagi, tanto che questo problema è tornato ad essere sotto i riflettori.

La struttura di accoglienza di Lampedusa è ormai satura, sono 700 le persone ospitate, il numero massimo di capienza della struttura è di 100. Il presidente delle Regione ha richiesto lo stato d’emergenza, sono stati inviati tamponi e altre attrezzature per mappare la positività al COVID-19 tra i 700 migranti.

Situazione COVID-19 in Italia

Non da meno è la situazione COVID-19 nella penisola, i casi di Coronavirus registrati al 12 luglio sono 243.061, con un aumento di 234 unità, continua la regione Lombardia ad essere la più colpita, a seguire l’Emilia Romagna, Calabria e Veneto.

Le terapie intensive vedono 68 persone ricoverate, ma sono 18 le regioni italiane che sono arrivare a quota zero decessi.

Le regioni con un rischio più elevato da contagio

Sono 10 le regioni con un maggior rischio di contagio e allerta focolai, ecco perché il Governo sta valutando di posticipare la fine dello stato di emergenza.

Ci sono circa 600 focolai attivi e in molte regioni continuano ad esserci dei numeri troppo elevati di circolazione del virus.

Cambia il grado di contagio per 10 regioni da basso a moderato, purtroppo sta salendo il fattore R-t in molte regioni, non è escluso un inasprimento delle misure di contenimento.

Le nuove misure di contenimento

Domani 14 luglio il nuovo DPCM del 2020, nel testo le nuove misure del decreto:

  • Stop fino al 31 luglio per discoteche, congressi fiere,
  • Fino al 31 luglio vietati gli assembramenti;
  • Ancora è obbligatorio l’utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi e nei mezzi di trasporto, rimane sempre attivo il distanziamento di un metro;
  • Rimangono invariate le sanzioni penali per chi viola la quarantena;
  • Divieto di ingresso in Italia per chi ha aggiornata da 14 paesi detti a rischio;
  • Divieto di ingresso o di rimpatrio immediato;
  • Nei luoghi di culto rimane invariato l’utilizzo della mascherina;
  • Nei Cinema, Teatri e auditorium rimangono i posti sfalsati;
  • Protocolli sicurezza per le aziende;
  • I bambini possono giocare all’aria aperta, con le dovute sicurezza;
  • Rimane invariata per Pub, Bar e gelaterie.

I contagi nel mondo

I contagi nel mondo non tendono a diminuire e l’America è sotto assedio.

Sono più di 12.580.000 i positivi da COVID-19 in tutto il mondo, questa pandemia ha causato molti morti e per ora il paese più colpito sono gli Stati Uniti con bene 3.242.073 casi e 134.729 decessi. A seguire il Brasile, Regno Unito ,Italia e Messico.

L’OMS ha registrato un nuovo picco di contagi e chiedere di seguire le misure imposte per non ricadere nel vortice, la Catalogna intanto ha dovuto chiudere 8 comuni a causa di un aumento dei contagi.

Dopo mesi che è iniziato questa disgrazia di stampo mondiale anche il Presidente Trump ha deciso di indossare la mascherina.

IsolaNews.it