Consigli / News

La psicologia del giocatore di poker

psicologia giocatore di poker

Cos’è il Poker Online

Negli ultimi anni il Poker Online ha determinato un considerevole aumento del numero di giocatori di Poker. Ormai i Casinò e le sale da Poker, ovvero i tradizionali luoghi dove si svolge questa attività, richiamano meno chi vuole imparare a giocare, o chi comunque si è avvicinato a questo gioco da poco tempo.

La causa di questo potrebbe essere che molti di questi posti si potrebbero trovare lontano da casa, e quindi scomodi da raggiungere, a differenza del Poker Online che si può praticare comodamente da casa. Un’altra causa potrebbe essere che spesso i Casinò sono normalmente riluttanti a promuovere il Poker, essendo quest’ultimo un gioco poco redditizio per queste strutture.

I siti online, invece offrono la possibilità di giocare a Poker con delle spese minori. In più per i principianti, questa modalità di gioco potrà essere di aiuto, perché ad esempio le piattaforme indicano quando è il proprio turno, permettendo inoltre di giocare anche con quantità notevolmente contenute di denaro.

Frodi nel poker online?

Certo ci sta il fatto che nel Poker Online ci sia più possibilità di incorrere in qualche tipo di frode, ma se ci si iscriverà in un sito legale, certificato, a differenza dei Casinò, i gestori di un sito di Poker Online hanno molti più strumenti a disposizione per identificare e individuare comportamenti scorretti da parte dei giocatori, rispetto agli addetti alla sicurezza dei Casinò.

Per iniziare finalmente a giocare, l’unica cosa di cui si avrà bisogno sarà un computer, o qualsiasi dispositivo che dia la possibilità di connettersi ad internet,

anche se non tutte le piattaforme offrono la possibilità di giocare tramite questi dispositivi. Per quanto riguarda invece i computer, anche uno vecchio potrà andare bene, perché i software dei Poker Online di solito non richiedono né specifici componenti a livello grafico, né sistemi particolari.

La psicologia del giocatore di Poker

Essere un buon giocatore implica molto di più che saper calcolare i pot odds e sapere quali carte giocare. I migliori giocatori sono quelli che riescono a mantenere la freddezza anche dopo un brutto colpo o una serie negativa. Vi saranno delle volte in qui avrete una mano straordinaria, ma con la quale vi batteranno comunque.

In particolare quando si è dei giocatori principianti, alle prime brutte perdite potrà capitare di cadere in una spirale negativa. Si potrà rischiare di non fidarsi più di nessun giocatore e di finire ad esempio di andare in all-in con una mano mediocre, perdendo tutto.

In altre parole, ci si potrà bloccare, andare in tilt, ma questo però in un momento diverso potrà succedere comunque a tutti, anche ai più capaci giocatori potrebbe capitare di rimanere profondamente turbati dopo una brutta sconfitta, ma di certo essi, a differenza di un giocatore principiante, non lasciano che questa influisca poi troppo sull’intera partita.

Qual è il problema principale?

Il problema centrale sta nel fatto che molti giocatori hanno di solito problemi a controllare le proprie emozioni, perché quasi sicuramente è ciò che differenzia i grandi giocatori dai buoni giocatori, i quali potrebbero vincere molto di più se riuscirebbero a tenere meglio sotto controllo il proprio umore.

Si potranno anche imparare tutte le tecniche e le strategie esistenti e arricchirsi così dei migliori strumenti per giocare al Poker, ma se non si riuscirà a mantenere la calma durante il gioco, si potrà perdere di sicuro.

psicologia giocatore di poker
psicologia giocatore di poker

Quando capiterà quindi di rimanere turbati dopo un brutto colpo, si consiglia di smettere di giocare, almeno fino a quando non si sarà tornati in se stessi.

Potrà anche succedere che vi saranno volte, in cui le serie di partite negative dureranno molto più a lungo di quanto avrete immaginato, ma se giocherete ogni mano come dovreste, allora si sarà fatto tutto il possibile, si dovrà semplicemente mantenere un approccio positivo e avere la pazienza di aspettare.

Il distacco emotivo è importante

Si raccomanda di rimanere emotivamente distaccati da ciascuna mano e da ciascun piatto, ma molti giocatori trovano difficile rimanere distaccati, per il fatto che c’è sempre comunque del denaro in gioco. Bisognerà tenere conto che è normale ed è anche positivo lasciarsi prendere leggermente dal momento, poiché altrimenti potrà sembrare che non si avrà cura di ciò che si investirà, ma bisognerà porsi un limite, perché spesso i giocatori che si fanno coinvolgere troppo dalle proprie emozioni rischiano di prendere delle pessime decisioni.

Iniziano a giocare in modo sconnesso, provando a recuperare ogni mano persa. Potrà capitare ad esempio che giocatori che hanno giocato online vincendo per settimane, potranno riuscire a perdere tutto in una sola mano, perché potrà succedere che dopo una mano sfortunata, cercheranno di recuperare tutto e subito, arrivando a perdere ciò che avevano faticosamente guadagnato in più giorni di gioco. Sarà bene tenere chiaro in mente, che non si è invincibili.

Potrà capitare di prendere delle decisioni sbagliate, oltre a quando si sarà arrabbiati, anche quando si sarà felici, eccitati, quindi si potrà perdere la ragione anche vincendo, perché ci si potrà sentire imbattibili.

Sentirsi vincenti e perdenti

Una raccomandazione è che non ci si dovrà sentire vincitori con la testa, così come non ci si dovrà sentire perdenti. Non bisognerà pensare che la fortuna sia dalla vostra parte, perché la stessa fortuna potrebbe farvi perdere da un momento all’altro, abbandonarvi. Si potrà vincere più di quanto si potrà soltanto se si giocheranno le giuste mani, se si considereranno gli odds e si terranno sotto controllo le proprie emozioni.

Sarà inoltre importante non portare il proprio stress sul tavolo del Poker.

A meno che non si riesca a tenere la propria vita personale completamente distaccata dal tavolo del poker, si suggerisce di prendersi una piccola pausa nel caso in cui si starà passando un periodo difficile nella propria vita, perché si potrà rischiare di incorrere nell’errore di pensare che il Poker potesse essere una distrazione positiva, ma purtroppo, anche con il massimo sforzo, si rischia di non riuscire a tenere bada gli impulsi, iniziando così a perdere ripetutamente, commettendo errori da principianti.

Avvertenze principali

Per evitare quindi di perdere il controllo delle vostre emozioni, si consiglia di cercare di mantenere una lucidità sulla vostra emotività, ad esempio se si capirà che il piatto vi starà influenzando psicologicamente, sarà meglio lasciarlo stare il tavolo. Sarà importante imparare a gestire il vostro tempo, ad esempio decidendo di giocare per solo un’ora o due per volta, dove una volta trascorso questo tempo, si dovrà fare qualcos’altro.

Fondamentale sarà capire il proprio grado di tolleranza, come ad esempio quante volte si potrà essere battuti senza che la cosa vi faccia innervosire, ed una volta che si sarà raggiunto il proprio limite, sarà meglio fermarsi per un po’.

Tenere ben presente il proprio Bankroll. Sarà corretto fissarsi un limite su quanto si deciderà spendere in una sessione di gioco, dove una volta raggiunto il proprio limite, si dovrà lasciare il tavolo. Con l’esperienza e con un po’ più di autodisciplina e controllo di se stessi, delle proprie emozioni, si potrà poi riuscire a giocare con più serenità e divertimento.

www.confrontapoker.com